Alla scoperta della natura selvaggia del Sud Africa: tour del Parco Nazionale Kruger

Realizzare un safari in Africa osservando gli animali all’interno del loro ambiente naturale è un’esperienza che ogni individuo dovrebbe provare se ne ha le possibilità! Vedere da vicino leoni, elefanti, giraffe ecc. completamente immersi nel loro habitat e nella natura incontaminata dona una sensazione di libertà e stupore impagabili! Non stiamo infatti osservando questi animali dietro le solite gabbie da circo, ma stiamo cercando di entrare in punta di piedi nel mondo di madre natura! Il Parco Nazionale Kruger in Sud Africa è uno di quei luoghi magici in cui la nostra
immaginazione si trasforma in pura realtà che pian piano prende vita davanti ai nostri occhi increduli!

Come e cosa fare durante un Safari nel Parco Nazionale Kruger?

Quello del Safari in Africa è soprattutto un’esperienza che porta con sè un grande carico di adrenalina: essere a pochi metri da alcuni tra gli animali più feroci del pianeta non garantisce di certo una totale tranquillità…ma tutte le norme di sicurezza sono studiate per garantire un’esperienza indimenticabile e lontana da qualsiasi pericolo.

Il Parco Nazionale Kruger è immenso. Esso si divide infatti in 3 differenti parti: Sud Kruger, Kruger Centrale e Nord Kruger. La parte sud è la parte migliore per fare game drive. E’ questa la zona in cui si trovano la maggior parte di lodge e campeggi. Le zone del Nord Kruger sono invece collinari e tropicali: esse permettono di scovare sentieri meno battuti, ma la maggior parte della fauna si trova a sud. Si calcola comunque che, nonostante la vastità del parco si impiegherebbero circa 2 giorni per visitarlo tutto.

Il Kruger Park è una destinazione ottima per realizzare safari durante tutto l’anno. Ogni stagione ha le sue peculiarità ma il game drive migliore si fa nei mesi invernali sudafricani (e cioè quelli che corrispondono alla nostra estate), anche se durante l’estate, viste le piogge che causano delle pozze d’acqua la savana diventa lussureggiante. I mesi migliori sono sicuramente quelli che vanno quindi da Maggio ad Agosto, mentre nei mesi che vanno da Settembre ad Aprile c’è la stagione delle piogge e temperature che possono superare anche i 40 gradi.

Il Parco Nazionale è patria di migliaia di animali. Non crederete ai vostri occhi quando vedrete branchi di centinaia di antilopi e coccodrilli crogiolarsi al sole del pomeriggio mentre gli ippopotami cercano una pozza d’acqua per rinfrescarsi dal sole cocente. I suoni della savana saranno poi semplicemente incredibili: iene che ridono tutta la notte, leoni maschi che ruggiscono e dominano; se siete fortunati, quasi in silenzio andrete sulle orme di un branco di cani selvaggi in cerca di preda.

Questo è solo un piccolo assaggio di tutte le cose che potrete sentire, vedere e fare. Esso accoglie oltre 1,4 milioni di visitatori tutto l’anno. Sarà possibile soggiornare fuori o all’interno del parco..l’unica differenza tra i due riguarda il prezzo. Soggiornare fuori dal Parco sarà molto più conveniente rispetto all’affittare un lodge o una tenda in un campeggio all’interno della riserva naturale…questo dipende ovviamente dalle possibilità di ognuno.

Tra le attività più praticate, oltre al safari guidato sarà possibile realizzare anche passeggiate con un ranger armato e passeggiate di notte lungo sentieri prestabiliti alla scoperta delle zone più selvagge del parco. La sensazione sarà quella di ritrovarsi da soli in uno spazio immenso in cui si fa quasi fatica a scorgere l’orizzonte, immersi completamente tra i rumori della savana, in realtà senza accorgervene ci saranno tantissimi abitanti della savana, che impauriti e curiosi, vi staranno scrutando da un albero o un cespuglio…d’altronde siete voi gli ospiti all’interno del loro mondo
selvaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.