Aurora Boreale: Un Viaggio tra le Luci e i Misteri del Cielo Notturno più Affascinante del Mondo

Avere la possibilità di osservare un’aurora boreale è certamente una fortuna! Si tratta di un fenomeno naturale tra i più affascianti ed incantevoli…se solo si pensa che ogni aurora boreale è sempre diversa, questo la rende ancor più speciale anche agli occhi di chi ha già potuto ammirarne la bellezza!

Si tratta di un fenomeno, e se vogliamo dirlo, di una vera e propria “magia” che prende vita nei cieli dei paesi del Nord come la Finlandia, la Norvegia ed Islanda, dipingendoli di verde e giallo e dando vita ad atmosfere suggestive e davvero incredibili.

Ma cos’è l’aurora boreale e perchè si verifica?

L’aurora boreale non è altro che un fenomeno naturale che nasce dalla collisione tra particelle cariche di elettricità e provenienti dal sole e l’atmosfera terrestre. Il Sole emette infatti delle particelle elettriche, in particolare elettroni e protoni, che muovendosi nello spazio collidono poi ad un certo punto con la ionosfera, che corrisponde alla parte di atmosfera compresa tra i 100 e i 500 km di altitudine. E’ proprio in questo momento che le particelle elettriche vanno ad interagire con con le molecole di gas che caratterizzano invece l’atmosfera: ogni singola interazione produce un piccolo flash di luce, mentre tanti piccoli miliardi flash in sequenza generano l’aurora boreale ed il suo spettacolo di luci.

Sono tantissimi i viaggiatori che sperano di poterla ammirare ed inserire all’interno della lista delle cose da vedere assolutamente nella propria vita!

D’altronde chi non vorrebbe perdersi uno spettacolo così: restare accampati ed imbacuccati sulla neve ad attendere uno spettacolo di luci che non è assolutamente possibile vivere in tutte le zone del mondo. Per via delle caratteristiche del campo magnetico terrestre, la carica di elettroni del Sole viene indirizzata verso il Polo Nord e Sud e cioè i due poli magnetici del nostro pianeta. E’ per questo motivo che l’aurora può essere definita come non solo boreale, ma anche australe a seconda dell’emisfero nel quale essa avviene ed è per questo che i luoghi migliori per ammirare le aurore boreali sono proprio i poli artici. In particolare, in Europa i posti più scelti sono la Lapponia, la Norvegia del Nord, l’Islanda ed il Nord della Russia. Per quanto riguarda invece l’emisfero australe, i luoghi prediletti sono invece la Nuova Zelanda, la Tasmania, le isole Falkland e la Terra del Fuoco.

Le migliori stagioni per vedere un’aurora boreale sono l’autunno e la primavera. Durante le mezze stagioni infatti le superfici d’acqua, come i laghi, non sono ghiacciate ed amplificano la bellezza dei panorami, in cui la luce con i suoi pittoreschi riflessi illuminano la volta celeste. Non solo! E’ proprio in questo periodo che la Terrà è orientata nei confronti del Sole in modo da massimizzare l’interazione tra le particelle solari ed il campo magnetico terrestre. Ecco che quindi i momenti più indicati sono quelli che coincidono con gli equinozi e che vanno dunque da febbraio a marzo e da settembre ad ottobre.

Aurora boreale: una magia che vale tutta quanta l’attesa

Scoperta dall’astronomo inglese Richard Christopher Carrington nel 1859, l’aurora boreale è tra i fenomeni più ammirati di tutto il mondo. Essa assume diversi colori a seconda della tipologia di gas contenuto nello strato di atmosfera che viene colpito dal vento solare. La maggior parte delle aurore boreali sono di colore verde, dal momento che avvengono intorno ai 100 km si altitudine in cui prevale l’ossigeno. Se il vento solare p in grado invece di eccitare gli atomi di azoto presenti ad un’altitudine di 200- 250 km , essa assumerà un colore rosso-arancione. Se invece il vento solare riesce a far scendere l’energia sotto i 100 km di altitudine, allora l’aurora boreale avrà un colore rosa.

Sembrerà strano ma le aurore boreali possono avere forme diverse ed essere accompagnate da suoni simili ad un battito di mani o un sibilo.

Tra le forme più comuni dell’aurora boreale c’è quella ad arco. Ma come abbiamo accennato in precedenza nessuna aurora è uguale ad un’altra: possono infatti esserci aurore che rimangono immutate per ore, ed altre che cambiano continuamente, aurore che sono composte solo da bagliori simili a lampi ed altre costituite da raggi isolati che si formano e poi scompaiono. Di fronte a questi giochi di luce l’immaginazione corre veloce: sarà divertente guardare il cielo e lasciare libero spazio alla creatività immaginando figure ed oggetti proprio così come noi facciamo con le nuvole.

Non è facile descrivere a parole un tale spettacolo: a noi non resta che immaginare e provare a sognare di poter vivere un giorno questa atmosfera suggestiva che ruberà di certo il cuore ad ogni amante dei viaggi e delle esperienze indimenticabili! Nel frattempo non dimentichiamoci di inserire l’aurora boreale nella nostra travel list…un giorno chissà! magari resterà per sempre tra i nostri viaggi più unici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.