Lasciati stupire dalle meraviglie di Roma, la Città Eterna

Ogni giorno sono numerosissimi i turisti, davvero da ogni parte del mondo, che raggiungono Roma per ammirare tutta la sua bellezza. Per un viaggio perfetto nella capitale però è fondamentale organizzare e programmare le diverse visite in base al tempo che si ha a disposizione essendo Roma una città molto grande e ricca di cose da vedere. In questo articolo troverai dei piccoli consigli sui luoghi iconici da non lasciarti scappare.

Cosa vedere a Roma, i luoghi e i monumenti da non perdere

Ogni angolo di Roma è ricco di storia e di cose da vedere, per questo organizzarsi prima facendo un vero e proprio itinerario di ciò che si vuole vedere giorno per giorno è la cosa migliore.
Ma quali sono le cose che assolutamente non puoi perderti di questa bellissima città?

  • La storia e l’archeologia: una cosa che non puoi assolutamente perderti della Capitale è il Colosseo, una delle sette meraviglie del mondo, famoso anfiteatro romano dove combattevano i gladiatori e davano spettacolo per tutta la popolazione. Ma il Colosseo non è l’unica parte ricca di storia che vale la pena vedere, difatti ci sono anche i Fori Imperiali, dove troverai le rovine di cinque piazze monumentali costruite tra il 46 a.C. e il 113 d.C.
  • Le fontane: tra le tappe più amate dai turisti ci sono sicuramente la Fontana di Trevi, una delle più famose del mondo, dove è di rito il lancio della monetina di spalle e la spettacolare Fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona realizzata da Gian Lorenzo Bernini.
  • Le piazze: le piazze di Roma sono davvero una meraviglia, partendo dalla maestosa e imponente scalinata di Trinità dei Monti di Piazza di Spagna, per arrivare a Piazza San Pietro sempre affollata da fedeli provenienti da tutto il mondo.
  • Le chiese: prima tra tutti sicuramente c’è il Vaticano e i suoi Musei Vaticani che sono in realtà un insieme di musei oltre che una delle raccolte d’arte più grandi del mondo. Questi sono stati fondati nel XVI secolo da papa Giulio II e al loro interno è esposta l’enorme collezione d’arte accumulata nei secoli dai papi; di questi fanno parte anche la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello.

Tra le altre mete scelte dai turisti c’è il Pantheon, tempio dedicato alle divinità classiche poi convertito in basilica cristiana; la Galleria Borghese di Villa Borghese che ospita opere di artisti come Gian Lorenzo Bernini, Antonio Canova, Caravaggio e Raffaello; il cimitero acattolico di Roma, dove in passato venivano seppelliti tutti coloro che non potevano essere seppelliti nei cimiteri cristiani secondo la Legge Pontificia (ad esempio i suicidi): in questo cimitero ci sono sepolti inoltre poeti di fama mondiale come John Keats e Percy Bysshe Shelley e italiani che hanno fatto la storia come Antonio Gramsci e lo scrittore Carlo Emilio Gadda.

Infine meritano di essere visti almeno una volta anche i numerosi parchi romani come Villa Pamphili, Villa Ada e Villa Torlonia.

Cosa mangiare a Roma: i piatti della tradizione

Oltre a tanti meravigliosi monumenti da visitare, se vieni a Roma non puoi di certo farti mancare un tour gastronomico per assaggiare parte della tradizione culinaria romana, caratterizzata da sapori forti e decisi.
Immancabile la Pasta alla carbonara, a base di uova, guanciale e pecorino romano, che provano a copiare ormai in tantissimi paesi. Per non parlare della bontà dei Bucatini all’amatriciana, un piatto semplice ma saporito, condito con guanciale, pomodori pelati e pecorino romano.

Per quanto riguarda i secondi piatti consigliamo di provare i Saltimbocca alla romana, ovvero carne di vitello rivestita di prosciutto crudo e salvia. Ma per entrare veramente nel vivo della cucina storica romana bisogna provare la Coda alla vaccinara, vera e propria coda di bovino stufata e condita con verdure varie. Da non dimenticare la famosissima Trippa alla romana.

Vuoi trasferirti a Roma? Ecco cosa devi sapere

Roma, come detto in precedenza, è una città straordinaria dove puoi trovare ottimo cibo, storia, cultura, divertimento. Vivere in una città metropolitana come Roma comporta però i suoi svantaggi come il traffico eccessivo nelle ore di punta. Il costo della vita a Roma inoltre non è affatto basso.

Ma quali sono le spese mensili di cui tener conto se vuoi trasferirti nella capitale d’Italia?

  • Gli affitti

Purtroppo la spesa per un appartamento in affitto è piuttosto elevata, soprattutto per le stanze da affittare a studenti e giovani lavoratori; molti padroni di casa continuano ad approfittare dell’elevata richiesta che ricevono. Tuttavia i prezzi variano soprattutto in base alla zona: il centro è ovviamente il più costoso, ma anche quartieri come Parioli e Bologna hanno affitti decisamente alti e San Lorenzo e Pigneto che sono zone ultimamente molto richieste e popolari.

  • Bollette

Le bollette sono uno spesa mensile di cui tener conto: parliamo di acqua, luce, gas e internet. Per risparmiare è bene scegliere il fornitore più adatto alle proprie esigenze di consumo con cui attivare un contratto luce e gas. Per conoscere i propri consumi basta una semplice autolettura del contatore del gas e della luce. Fare attenzione al risparmio energetico è importantissimo al giorno d’oggi, non solo dal punto di vista economico ma anche di tutela dell’ambiente. Inoltre è possibile approfittare delle numerose offerte luce e gas green come quelle proposte da eni plenitude specializzata nella vendita di energia verde nel mercato libero. Infine per un risparmio maggiore è bene assicurarsi una delle migliori offerte fibra per la propria linea internet, soprattutto se si lavora in smart working o se si ha bisogno di una connessione senza linea fissa per studiare.

  • La spesa

Fortunatamente a Roma c’è un’ampia scelta tra discount, supermercati e mercati; è possibile quindi decidere magari in base alle offerte e alle proprie esigenze dove comprare determinati prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.