Zanzibar: Itinerari, Consigli e Attrazioni Imperdibili per la Tua Vacanza da Favola sull’Isola delle Spezie

Affascinante e magnetica, Zanzibar, situata al largo della costa dell’Africa, è un paradiso ricco di storia che nell’800 divenne fulcro di culture diverse. Le sue coste, protette dalla barriera corallina sono bagnate da acque turchesi e cristalline e da una sabbia finissima. Questa destinazione da sogno è la meta ideale per gli amanti del mare e della cultura. e per tutti coloro che vogliono lasciarsi cullare da un’atmosfera nuova ed in grado di rigenerare l’anima con i suoi colori e profumi.

Zanzibar: un’isola tutta da vivere!

La vita a Zanzibar scorre al ritmo delle maree e dalle onde che si infrangono sulle sue meravigliose spiagge. Zanzibar è la più grande isola dell’arcipelago omonimo e dista 35 km dalla Tanzania , di cui fa parte, completamente immersa nello scenario tropicale che la circonda fatto di atolli colorati e vegetazione rigogliosa. La scoperta di Zanzibar non può che partire da Stone Town, la più grande città dell’isola. Il suo piccolo centro storico carico di cultura e tradizioni è formato da un intreccio di vicoletti ed edifici in stile arabo e coloniale. All’interno della città meritano una visita il Palazzo delle Meraviglie , uno dei più importanti della città ed il Mercato di Forodhani, ricco di bancarelle colorate che offrono del cibo locale fresco e succulento. Di grande interesse qui è la casa di Freddie Mercury, una delle più conosciute star del mondo della musica di origine parsi e nato proprio a Stone Town. Ogni vero amante dei Queen non dovrebbe mai perdersi questa tappa!

Abbiamo già anticipato che Zanzibar è conosciuta anche come “l’isola delle spezie”. La sua posizione strategica che l’ha resa nel tempo una delle principali rotte commerciali dell’Oceano Indiano, la rende uno dei paesi più noti in quanto a commercio di spezie. Se amate le spezie e non potete fare a meno di utilizzarle nella vostra cucina, questo è il luogo giusto per farne scorta: cannella, vaniglia, noce moscata, pepe sono solo alcune delle coltivazioni locali più amate in tutto il mondo che ritroviamo poi sulle nostre tavole.

Zanzibar è soprattutto natura ed è qui che sorge proprio una delle foreste più belle dell’intero pianeta: si tratta della foresta di Jozani, un’area protetta situata a circa 40 km da Stone Town dove è possibile ammirare ciò che resta della foresta pluviale che millenni fa ricopriva l’intera isola. Si tratta di una foresta con più di 100 specie di alberi ed è l’unico luogo in cui sarà possibile avvistare la scimmietta Colobo Rosso, specie endemica di Unguja, l’isola principale dell’arcipelago di Zanzibar.

Tra le attività più emozionanti e divertenti che sarà possibile realizzare in Zanzibar c’è poi la possibilità di fare snorkeling nelle acque di Mnemba Island, un atollo privato di proprietà di Bill Gates dove però non è possibile attraccare. Qui sarà possibile per i più fortunati realizzare dello snorkeling e nuotare con i delfini!

A solo mezz’ora da Stone Town, potrete giungere in barca a Prison Island, un’isola che veniva usata in passato per la tratta degli schiavi. Oggi invece è uno dei luoghi più belli per osservare le tartarughe marine che vengono dalle Seychelles.

Le acque cristalline ed azzurre dello Zanzibar ruberanno il cuore di tutti i visitatori. Per rendere speciale il proprio soggiorno in Zanzibar è consigliato il Safari Blue, un’escursione in barca che dura una giornata intera. Essa ha inizio da Fumba e darà la possibilità di di scoprire e guardare da tutt’altra prospettiva alcuni degli angoli più remoti dell’arcipelago.

Zanzibar, un vero e proprio paradiso terrestre da tutelare

Spiagge solitarie, insenature nascoste e natura selvaggia…Zanzibar è uno spettacolo in terra. Natura e cultura sono in grado di nutrire tutta la curiosità di ogni viaggiatore curioso che non potrà fare a meno di portare con sè un incredibile ricordo di una terra affascinante come questa. Per addentrarsi a pieno nella cultura della città non potrete fare a meno di chiaccherare con i locali. Fermare i Beach Boys o i Masai per le spiagge o i locali di Stone Town ed i diversi villaggi sparsi in tutto l’arcipelago e restare ad ascoltare i racconti sulle loro provenienze , le loro usanze e le loro speranze faranno volare il tempo della vostra vacanza e porterete a casa i loro sorrisi e la gioia con cui gran parte dei zanzibarini raccontano le loro tradizioni a chi ha voglia di scoprirle! Purtroppo proprio così come tutte le bellezze del pianeta anche Zanzibar rischia di scomparire soprattutto a causa del riscaldamento globale e quindi con l’innalzamento del livello del mare, oltre al rischio che i cambiamenti climatici rappresentano per le tante specie animali che qui rischiano già l’estinzione. Ognuno di noi, nel quotidiano e con il suo piccolo può perciò contribuire a mostrare la propria gratitudine nei confronti del nostro pianeta salvaguardando così paradisi così belli come questo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.